ULTRACON, LA PRIMA FIERA DEL FUMETTO DI CREMONA

Arte&Cultura Eventi

di BEATRICE NOBILE – Avete sempre sognato di partecipare ad una fiera del fumetto vicino a casa? Grazie ad Ultracon questo sogno è diventato realtà!

Diretta dagli organizzatori di Gardacon, finalmente anche Cremona si è conquistata la sua personalissima convention, ospitata nel Polo fieristico il 14 e 15 gennaio. Per essere la prima volta si è rivelata una fiera in piena regola e, nonostante le dimensioni contenute rispetto ad altre più famose, è riuscita ad offrire una grande varietà di stand, attività e workshop. Anzi, forse proprio il fatto di non essere grandissima l’ha resa meno dispersiva, offrendo a tutti la possibilità di provare tante attività ed assistere a diversi eventi, alcuni dei quali hanno visto come protagonisti anche famosi personaggi della cultura pop italiana, tra cui Cristina D’Avena e Giorgio Vanni, da tutti ricordati per aver cantato le sigle di anime e cartoni animati della nostra infanzia, e grandi doppiatori come Flavio Aquilone, Emanuela Pacotto, Pietro Ubaldi e tanti altri. Il tutto con un biglietto d’ingresso alla portata di tutte le tasche (e gratis per i bambini fino ai sei anni), con un prezzo assolutamente ragionevole per una fiera del fumetto.

All’interno un perfetto equilibrio tra stand di merchandising e attività gratuite: un’importante area gaming con numerosi giochi arcade (una delle retrogame zone più estese d’Italia) e postazioni PC e console con la possibilità di provare liberamente una grande varietà di videogiochi, con ampi spazi dedicati anche ai più diversi giochi da tavolo, role game e tornei organizzati. Per gli amanti del combattimento un ring per il crossover wrestling: una versione molto originale del wrestling dove assistere agli scontri tra i più disparati personaggi di film, fumetti e videogiochi e due aree per sfidarsi in un duello con la spada, tradizionale e laser.

Per i fan del K-pop, invece, numerosi spettacoli e la possibilità di scatenarsi sul palco ballando la propria canzone preferita e di sfidare gli altri fan in una dance battle. Per gli appassionati di cosplay uno spazio dedicato a cura di Epicos, la più grande realtà professionale in quest’ambito, con cosplayers e fotografi professionisti e due contest aperti a tutti. Per chi ama Lego e mecha (i popolari robot protagonisti di molte serie anime e manga) una grande area mattoncini e numerosi modellini esposti, con la possibilità di crearne uno personale partecipando ad un laboratorio.

Insomma, davvero una grande scelta di attività e cose da vedere. Oltre a questo numerosi incontri e workshop organizzati sui palchi della fiera e meet and greet con i vari ospiti, con un concerto live di Cristina D’Avena e Giorgio Vanni alla chiusura delle due giornate.

Spostandosi nell’area mercato, erano presenti gli stand di molti artisti, insieme agli immancabili venditori di manga, fumetti, action figures, peluches, accessori e ogni tipo di merchandising, anche se c’è da dire che acquistare merce in fiera è sempre piuttosto costoso. Per la ristorazione diverse postazioni offrivano snack asiatici e street food ed era possibile usufruire di un’area esterna con panche e tavoli.

All’ottima organizzazione dell’evento si è aggiunto anche il grande entusiasmo del pubblico, tra cui moltissimi partecipanti si sono presentati in cosplay e si è riscontrata una notevole affluenza in entrambi i giorni, sempre però adeguata agli spazi. “Io sono fotografo per passione. E amo davvero fotografare voi. Siete un valore inestimabile.” dice Nicola Goffredi, mentre scatta le foto a tanti cosplayer “E’ bellissimo il vostro mondo. Trasmettete energia, positività e allegria, qualunque sia il cosplay. E’ incredibile come sia esploso negli ultimi anni. Secondo me si è raggiunta la consapevolezza che è una passione molto sentita.

Foto di Nicola Goffredi

Il mondo dei cosplayer è bellissimo. Trasmettete energia, positività e allegria. E’ incredibile come sia esploso negli ultimi anni

NICOLA GOFFREDI – fotografo

In generale una convention molto ben riuscita ed un ottimo modo per passare un weekend alternativo con la famiglia o gli amici senza doversi allontanare molto da casa. Perciò se quest’anno eravate indecisi e vi siete persi Ultracon Cremona, vi consigliamo di partecipare alla prossima edizione: non ne rimarrete delusi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *