LUCCA COMICS 2021: A RIVEDER LE STELLE

Arte&Cultura

di BEATRICE NOBILE – Avete mai sognato un posto dove i vostri personaggi preferiti prendono vita? Un posto dove incontrare gli autori che si celano dietro i libri e i fumetti che vi hanno fatto sognare? Tutto questo e molto altro è stato possibile per migliaia di appassionati che hanno affollato il Lucca Comics and Games 2021!

Dopo un anno di stallo a causa del COVID-19, finalmente la città toscana ha riaperto le porte dell’amatissima fiera in tutta sicurezza. Dal 29 ottobre al 1 novembre all’interno della cittadella numerosi padiglioni hanno accolto i fan provenienti da tutta Italia, offrendo loro fumetti, gadget e oggetti da collezione, oltre alla possibilità di incontrare faccia a faccia alcuni dei più famosi scrittori e fumettisti italiani e di acquistare copie autografate e dedicate. Per accedere ai padiglioni obbligo di green pass, rigorosamente controllato davanti agli ingressi da diversi addetti, che si sono occupati anche di regolare il numero di persone all’interno di ogni area, per evitare eccessivi assembramenti. 

Per chi poi non ha potuto partecipare alla fiera, è rimasta l’organizzazione dei “campfire”, creata nel 2020 con alcune fumetterie di tutto il territorio, per permettere a più persone di assistere a numerosissimi eventi a tema, anche se immergersi nell’atmosfera di Lucca resta un’esperienza impareggiabile. Ogni anno la città si trasforma, creando spazi pronti ad accogliere autori e appassionati e modificando quelli già esistenti per adattarli all’occasione.

Sempre a Lucca, infatti, la chiesa sconsacrata di San Francesco è stata adibita a “Cattedrale degli Esports”, dove era possibile assistere e partecipare a campionati di diversi videogiochi. Ma non sono mancati nemmeno padiglioni in cui gli appassionati di giochi di ruolo hanno potuto dare il meglio di sé, partecipando a sfide di gruppo e dando sfogo alla fantasia. Anche la musica ha avuto il suo spazio incontrando il fumetto all’interno del “Rock and Comics”, evento che ha ospitato famosi artisti come Caparezza, Mahmood, Shade e molti altri, con interviste su tematiche del mondo del fumetto e dell’illustrazione, in un dialogo attraverso la loro storia personale che li ha visti protagonisti di numerosi progetti nell’ambito della cultura pop.

Oltre le mura, il polo fieristico ha accolto l’area dedicata “Japan Town”, collegata al resto della fiera da un servizio navette compreso nel biglietto. Decine di stand per i fan di anime e manga, un piccolo giardino zen e punti di ristorazione a tema orientale, senza contare l’esposizione di opere realizzate con i Lego al piano superiore, tra cui un’armatura da samurai. Sempre a Japan Town era collocata l’originale mostra di Meiko Yokoyama, artista che “disegna” le sue opere utilizzando un particolare tipo di carta giapponese invece dei colori, creando quadri formati da strati di carta che, illuminati in modo differente, rivelano due composizioni distinte.

Ma il Lucca Comics non può dirsi completo senza la giusta dose di cosplay…cos’è il cosplay?! Semplice: fan di tutte le età si travestono dai propri personaggi preferiti di film, serie tv, anime e videogiochi, immedesimandosi nel loro ruolo e portando in vita i protagonisti di storie diverse, animando fiere e raduni. Villa Bottini, ribattezzata “Villa Cosplay” per l’occasione, ha accolto numerose community di cosplayer e personaggi famosi nell’ambito, ma non solo: migliaia di fan travestiti hanno riempito di colore tutta la città, soprattutto le mura, dove non era raro incontrare i personaggi che ci hanno fatto tanto sognare con le loro avventure.

Tanti eventi e tante proposte, eppure (bisogna ammetterlo), quest’anno la fiera si è tenuta in maniera piuttosto ridotta rispetto al solito, ma per gli appassionati è comunque sempre un’occasione imperdibile per divertirsi insieme a moltissime persone che condividono gli stessi interessi; per sentirsi, insomma, un po’ a casa in mezzo a una folla così strana e originale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *