“ABILITYCHEF”, L’INCLUSIONE PRENDE GUSTO TRA I FORNELLI

FuoriLiceo

di ALICE GEREVINI – Domenica 14 novembre si terrà presso il ristorante stellato “Due Colombe” (Franciacorta) la quarta edizione di Abilitychef, una gara di cucina tra coppie formate da persone con diverse disabilità e dai loro accompagnatori. 

Valerio Braschi, vincitore MasterChef 2017, ad AbilityChef 2018

“Abilitychef” nasce da un’idea di Argilla, un’associazione senza fini di lucro, impegnata nell’inclusione delle persone disabili, che vuole incrementare lo studio e la sensibilizzazione di queste tematiche, eliminando barriere nella società e favorendo la diffusione di una “cultura della disabilità”.

I concorrenti, come nel programma televisivo “Masterchef” (con cui peraltro è nata una collaborazione), si sfideranno preparando un piatto utilizzando gli ingredienti ‘segreti’ nascosti sotto delle Mystery Box. Successivamente, completata la loro piccola opera, quattro giudici dovranno decretare un vincitore, prendendo in considerazione il piatto, la sua estetica e la “complicità” della coppia.  Le prime due edizioni, 2017 e 2018, si sono tenute alla Villa Affaitati (Grumello Cremonese), mentre la terza del 2019 e quella di quest’anno al ristorante “Due colombe” di Borgo Antico San Vitale, casa dello Chef Stefano Cerveni. Il ristorante, caratteristico per un mix originale tra tradizione e innovazione, si trova in un antico borgo recentemente ristrutturato.

Chef Cerveni con i vincitori di AbilityChef 2019 Cristian Talamona e Debora Pellattiero

Oltre ad “Abilitychef”, Argilla organizza altri progetti, a supporto di persone disabili con un approccio finalizzato alla partecipazione attiva,  tra cui “AbilitYoga”, che prende spunto dallo Hatha Yoga, un antico metodo che permette di entrare in contatto con il proprio corpo, compiendo un processo di conoscenza di sé stessi, connettendo mente e fisico. Un’altra tra le attività che Argilla propone è  “AbilityBook e AbilityMovie”, che offre spazi di confronto in gruppo su come le disabilità vengono raccontate attraverso film, serie tv e libri proposti dagli stessi partecipanti. Gli incontri si tengono online sulla piattaforma Zoom un venerdì al mese alle 18:00 e la partecipazione è libera. Infine c’è Argillati, un progetto che permette a persone con disabilità di incontrarsi ogni due settimane per lavorare su obiettivi personali (lavorativi e non), di cui poi possono discutere insieme. Questi incontri, condotti da un professionista, si tengono al pomeriggio del venerdì dalle 15 alle 17 ogni due settimane presso la Sala Biblioteca al Parco Vecchio Passeggio a Cremona. 

Con l’associazione “Argilla” gli ingredienti per una gara stellata ci sono tutti: attenzione alla persona, integrazione, creatività e impegno…restiamo in attesa di conoscere il vincitore dell’edizione 2021! Sognando con l’acquolina in bocca di assaggiare un suo piatto…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *