“Non volevamo accadesse di nuovo”

Editoriali

Non volevamo accadesse di nuovo” è il nuovo video prodotto dal Liceo Vida e ispirato ai sentimenti dei ragazzi all’indomani della notizia della chiusura delle scuole a causa dell’emergenza coronavirus. Delusione e tristezza, ma anche rabbia perchè il rigoroso rispetto delle norme non è bastato a evitare un nuovo lockdown con cui tutti, studenti e docenti, ci stiamo scontrando.

A spiegare le profonde ragioni e il messaggio di questo video le parole del rettore, don Marco d’Agostino:

Ci sono molti modi per comunicare ciò che stiamo vivendo. Nel video, immagini, parole, situazioni
sono evocative da un lato e sintetiche dall’altro. Evocative perché la scuola parla alla nostra vita,
insegnanti, ragazzi e famiglie sono fortemente coinvolti. E vedere la scuola, anche vuota, senza
nessuno, è un motivo di sofferenza. Ma il video mostra che la parola “arrendersi” non fa parte del
dizionario del Liceo Vida di Cremona, e ogni ragazzo, aiutato e sorretto dal mondo adulto, saprà,
senza paura continuare a studiare, a faticare, a provare nella costruzione di un futuro che ci
auguriamo fecondo, proprio per l’impegno di tutti.

Le immagini del video sono anche sintetiche. Ci rappresentano davvero. La scuola non si ferma
perché la scuola non coincide con la didattica, ma i rapporti, gli ascolti, la ricerca dei volti, il ricordo
e la nostalgia di tornare presto, ci aiutano. Il video guarda avanti, come i giovani insegnano
sempre, in ogni epoca e civiltà. E noi adulti, se viviamo arrampicandoci sulle loro spalle, sapremo
vedere con loro e per loro un futuro che, da bianco e nero, tornerà a colori. Grazie all’impegno di
tutti. Per questo il Liceo Vida ha un cuore grande, che sa contenere i desideri dei giovani, degli
insegnanti, delle famiglie e si impegna a continuare per un domani luminoso”.

“NON VOLEVAMO ACCADESSE DI NUOVO”
Per visualizzare il video CLICCA QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *